Castello Estense della Mesola

Castello Estense della Mesola

Il Castello Estense della Mesola, identificabile come esempio di architettura fortificata, fu edificato all'interno di una vasta riserva naturale e adibito a residenza estiva e di caccia. L'edificio. a pianta quadrata, senza cortile interno, con quattro torri merlate disposte traversalmente suglio spigoli, è costruito su tre piani.

L'edificazione del suggestivo complesso architettonico del Castello di Mesola ebbe inizio nel 1578 per volere del Duca Alfonso II, ultimo discendente della dinastia degli Este, che desiderava lasciare un segno importante sul territorio ferrarese costruendo una residenza di corte sfarzosa al punto da poter competere per dimensioni e magnificenza con il più antico Castello di Ferrara, simbolo assoluto del dominio estense.

Originariamentnte l'intero complrsso, difeso da fortificazioni, bastioni e postazioni per le artiglierie, era recintato da mura lunghe nove miglia, che arrivavano fino al mare e comprendevano al loro interno parte dei boschi e degli acquitrini circostanti. Poichè il Castello appare di dimensioni eccessive per una delizia, ancora oggi la sua funzione costituisce un irrisolto quesito.